Vai a sottomenu e altri contenuti

Festa di Sant’Ignazio da Laconi (agosto)

Sant'Ignazio è il Santo sardo più venerato dell'Isola e i festeggiamenti in suo onore si tengono nel mese di agosto richiamando a Laconi oltre 70.000 visitatori. Per circa una settimana giungono a Laconi pellegrini da ogni parte della Sardegna e anche dall'estero per pregare nella casa natale del Santo, chiedere o ringraziare per la Sua intercessione, e per recarsi nella chiesa parrocchiale a Lui dedicata.

Oltre ai riti religiosi che si susseguino senza soluzione di continuità per circa una settimana, l'amministrazione organizza varie manifestazioni di intrattenimento, con serate musicali, avendo cura di non trascurare gli aspetti legati alle tradizione sarde quali i ''Cantadores a Ottava'' e a chitarra, i Tenores, i Gruppi Folk e quant' altro caratterizzi la cultura Etno-Musicale della Sardegna. E' importante sottolineare che questa festa è un volano per l'economia laconese in quanto costituisce una vetrina per le peculiarità turistiche del paese; infatti i visitatori consumano i prodotti locali, si intrattengono presso il Parco Aymerich e visitano l'ormai noto Museo delle statue Menhir.

Il 30 agosto, si tiene la processione con le reliquie del Santo, provenienti dalla chiesa di Sant'Ignazio a Cagliari, a cui partecipano migliaia di fedeli, preceduti da cavalieri in costume e da numerosi gruppi folcloristici e confraternite di varie località dell'Isola. La notte è riservata alle iniziative culturali e ricreative: cantanti, cantautori, gruppi musicali, teatro, serate di folclore sardo, nazionale ed internazionale. In tante parti del paese vengono allestite mostre di pittura, scultura e fotografia, una mostra mercato dei prodotti agroalimentari ed artigianali del territorio e altre iniziative di promozione turistica, con visite guidate verso i siti archeologici più importanti.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto